La Cantina

L’attività è dislocata attualmente in due strutture, in una (vendangerie) aperta da settembre a marzo, periodo in cui viene lavorata l’uva e trasformata in vino, nell’altra, un’antica cantina dei 700 ( tour accoglienza ) situata nel centro storico della città, il vino già imbottigliato con tappatura provvisoria, completa il ciclo di produzione. Qui vengono mantenute in vita alcune strutture e attrezzature “storiche”, e grazie alla peculiarità dell’ambiente dai connotati architettonici molto ricercati, vengono accolti gli enoturisti. Moltissimi sono i visitatori che ogni anno scendono nelle nostre cantine, che si estendono sotto storici Palazzi, e sono a ridosso della Chiesa di San Nicola, una delle più antiche di tutta la città.

Diapanorama

La Casa si attiene scrupolosamente ai metodi produttivi dettati dall’antica  tradizione artigianale con una scrupolosa cura di tutte le fasi della produzione. Entrando nella cantina di via Zannotti (passeggiata) , ci si accorge immediatamente che il tempo non è denaro, bensì una costante per raggiungere la qualità. Basta d’altronde percorrere il dedalo di sotterranei per costatarlo. Il suono delle bottiglie scosse ancora a mano sulle pupitres, le cataste di bottiglie delle varie annate che hanno nell’invecchiamento un proprio cerimoniale per raggiungere il loro fine: d’ARAPRÍ
Dopo aver cercato per anni una sintesi tra gusto italiano, e tradizione francese oggi l’azienda può dire di possedere uno stile davvero personale.

Storico